Home » NEWS

NEWS

#pct Le attestazioni di conformità nel processo civile telematico

#pct Le attestazioni di conformità nel processo civile telematico - Avvocato Stefano Corsini

Dal 9 gennaio 2016 sono in vigore le modifiche alle specifiche tecniche sul pct.

Le nuove regole tecniche erano attese soprattutto per fare chiarezza e risolvere la questione dell'impronta da applicare alle copie informatiche che nell'ultimo anno ha creato non pochi problemi interpretativi, tanto che da più parti si è consigliato di evitare la notiofica via pec delle copie informatiche e di prediligere il duplicato informatico.

Ad ogni modo le modifiche hanno riguardato le modalità di attestazione della conformità della copia informatica in un documento informatico separato, e ciò grazie all'aggiunta dell'art. 19 ter al Provvedimento del DGSIA del 16 aprile 2014.

 

Art. 19-ter

Modalità dell’attestazione di conformità apposta su un documento informatico separato

 

1. Quando si deve procedere ad attestare la conformita’ di una copia informatica, anche per immagine, ai sensi del terzo comma dell’art. 16-undecies deldecreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 212, l’attestazione e’ inserita in un documento informatico in formato PDF e contiene una sintetica descrizione del documento di cui si sta attestando la conformita’ nonche’ il relativo nome del file. Il documento informatico contenente l’attestazione e’ sottoscritto dal soggetto che compie l’attestazione con firma digitale o firma elettronica qualificata secondo quanto previsto all’art. 12, comma 2.

 

2. Se la copia informatica e’ destinata ad essere depositata secondo le regole tecniche previste dall’art. 4 del decreto-legge 29 dicembre 2009, n. 193, convertito con modificazioni dalla legge 22 febbraio 2010, n. 24, il documento informatico contenente l’attestazione e’ inserito come allegato nella “busta telematica” di cui all’art. 14; i dati identificativi del documento informatico contenente l’attestazione, nonche’ del documento cui essa si riferisce, sono anche inseriti nel file DatiAtto.xml di cui all’art. 12, comma 1, lettera e.

 

3. Se la copia informatica e’ destinata ad essere notificata ai sensi dell’art. 3-bis della legge 21 gennaio 1994, n. 53, gli elementi indicati al primo comma, sono inseriti nella relazione di notificazione.

 

4. Nelle ipotesi diverse dai commi 2 e 3, se la copia informatica e’ destinata ad essere trasmessa tramite posta elettronica certificata, l’attestazione di cui al primo comma e’ inserita come allegato al messaggio di posta elettronica certificata.

 

5. In ogni altra ipotesi, l’attestazione di conformita’ e’ inserita in un documento informatico in formato PDF contenente i medesimi elementi di cui al primo comma, l’impronta del documento informatico di cui si sta attestando la conformita’ e il riferimento temporale di cui all’art. 4 comma 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 novembre 2014. Il documento informatico contenente l’attestazione e’ sottoscritto dal soggetto che compie l’attestazione con firma digitale o firma elettronica qualificata. L’impronta del documento puo’ essere omessa in tutte le ipotesi in cui il documento informatico contenente l’attestazione di conformita’ e’ inserito, unitamente alla copia informatica del documento, in una struttura informatica idonea a garantire l’immodificabilita’ del suo contenuto.

 

6. L’attestazione di conformita’ di cui ai commi precedenti puo’ anche riferirsi a piu’ documenti informatici.

 

 

La Commissione Informatica dell'Unione Triveneta ha diramato ieri un Vademecum elaborato da diversi professionisti e condiviso da altri Ordini nazionali, che di seguito si indica:

Seminario NEA sul Jobs Act

Seminario NEA sul Jobs Act - Avvocato Stefano Corsini

#jobsact  Riprendono i seminari formativi organizzati dallo Studio NEA - NordEstAvvocati allo scopo di offrire un utile orientamento sui temi di maggiore interesse.

 

E’ trascorso un anno dall’approvazione della legge delega l.n. 183/2014, con la quale è stato avviato il percorso di riforma della legislazione del lavoro.

Un anno nel corso del quale si sono succeduti i vari decreti attuativi, ciascuno dei quali ha contribuito a ridisegnare la disciplina del rapporto di lavoro, apportando significative novità.

Appare dunque opportuno fare il punto su come sia cambiato il rapporto tra impresa e lavoratore, anche alla luce dei primi chiarimenti ed indicazioni operative.

 

Lunedì 11.01.2016 alle ore 16.30, presso lo Studio NEA in Pordenone, Viale Marconi 63, avremo l’occasione di confrontarci sull’argomento, secondo il seguente programma:

 

Jobs Act: un anno di riforme

- Il nuovo contratto di lavoro subordinato: tutele crescenti e flessibilità in uscita, la nuova disciplina delle mansioni, la semplificazione delle procedure
- Il riordino delle altre forme contrattuali: le collaborazioni, il contratto a tempo determinato, il lavoro somministrato, il lavoro accessorio
- L’inserimento nel mondo del lavoro: sgravi contributivi per nuove assunzioni, il nuovo apprendistato
- I controlli a distanza dei dipendenti
 

Il seminario sarà aperto ad un numero ristretto di partecipanti, avrà un taglio operativo, corredato di materiale normativo e di ausilio pratico per l’imprenditore e sarà della durata massima di 2 ore.

 

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione tramite l’indirizzo info@nordestavvocati.it, possibilmente entro il 7.01.2016, indicando il numero di persone partecipanti ed i nominativi.

 

Materiale Convegno PCT 23 settembre 2015

Materiale Convegno PCT 23 settembre 2015 - Avvocato Stefano Corsini

E' disponibile al link seguente il materiale utilizzato nel corso del Convegno svoltosi ieri a Pordenone sul tema del PCT alla luce della Legge 132/2015.

 

Convegno "Il PCT alla luce della Legge 132/2015".

Mercoledì 23 settembre 2015 si terrà il Convegno "Il PCT alla luce della Legge 132/2015" organizzato dall'Ordine degli Avvocati di Pordenone. Nel corso dell'evento saranno trattati i temi del processo civile telematico quali le esecuzioni, le notifiche via pec e più in generale lo stato dell'arte del PCT alla luce della recente legge di conversione del Decreto 83/2015.

Relatori al Convegno, oltre all'Avv. Stefano Corsini, l'Avv. Andrea Pontecorvo del Foro di Roma e l'Avv. Valentina Carollo del Foro di Rovereto.

Seminario "La Cookie Law e gli adempimenti correlati" - 30 giugno 2015

Martedì 30 giugno 2015 dalle 17:00 alle 18:45 presso il Polo Tecnologico "E. Galvani" di Pordenone si svolgerà il seminario "La Cookie Law e gli adempimenti correlati" tenuto dall'Avv. Stefano Corsini.

 
A questo LINK il modulo per la registrazione all'evento.

Avvocato Stefano Corsini